Avete appena iniziato ad avvicinarvi alla musica oppure vi state avvicinando ora, ad ogni modo siete sulla pagina giusta! Qualche tempo fa abbiamo parlato del pianoforte e di tutte le sue possibili idee per iniziare la pratica (e per la teoria?)

Dunque iniziamo: vi siete innamorati del flauto traverso a tal punto da voler intraprendere il suo studio…dopo esservi fatti ore su YouTube ascoltando artisti come Ian Anderson avete deciso di suonare il flauto traverso su una gamba sola…avete la smania e non vedete l’ora di tenere tra le mani il luminoso tubo. Bene!

Scelta dell’insegnante

Prima di intraprendere lo studio di qualsiasi strumento musicale é opportuno trovare il maestro giusto che vi indirizzi nell’acquisto di uno strumento da studio adeguato.
Non solo!
Un buon insegnante é assolutamente fondamentale al fine di impostare da subito il vostro approccio e il vostro studio in modo corretto.
E a questo proposito vi rimandiamo a questo link per scoprire quanto sia importante avere da subito un buon maestro.

Ecco lo strumento giusto

Una volta che avrete scelto il vostro insegnante e vi sarete lasciati guidare dai suoi suggerimenti, potrete procedere all’acquisto del vostro primo flauto traverso.
Esistono in commercio numerose marche che si occupano di flauti traversi da studio. Noi de L’armonico vi suggeriamo un paio di nomi che, con molta probabilità, anche il vostro insegnante vi fornirà.

Prima di vedere nel dettaglio i flauti trattiamo un paio di linee guida fondamentali per la scelta dello strumento:

 1.  chiavi chiuse
 2. tastiera non in linea
 3. generalmente realizzati in alpacca argentata

(Se siete già grandi e volete cimentarvi con un flauto traverso con le chiavi aperte… cercate di acquistare anche i tappini di silicone per chiudere i fori! Li toglierete gradualmente!)

Pronti? Iniziamo ora con la scelta dello strumento!

 

Versione base

Uno dei flauti traversi da studio più utilizzati e suggeriti é lo Yamaha. In commercio ve ne sono di vari modelli e materiali. Per cominciare lo studio da zero del flauto traverso, una delle migliori opzioni è lo YAMAHA 211 oppure lo YAMAHA 221. La differenza tra i due modelli é minima: sappiate che il modello 211 è leggermente superiore del 221 perché possiede il mi snodato (il mi snodato è una chiave che vi facilita l’emissione del mi acuto).

 

“Il flauto va in cerca del suonatore che va in cerca del flauto” – Tagore

 

Ottima resa e costo contenuto: Yamaha 222

Lo Yamaha YFL-222 è invece qualcosa di più di una versione economica di un flauto professionale. 

Questo flauto è divenuto negli anni un sinonimo di alta qualità e affidabilità, è uno strumento perfetto per lo studio ma le sue prestazioni sono tali che molti professionisti lo utilizzano come strumento di supporto al principale. Un Suono avvolgente, molto potente e brillante fanno di questo strumento un ottimo prodotto. Il giusto compromesso tra la qualità alta e la necessità di uno strumento agile e non costosissimo.

Questo flauto ha le chiavi chiuse non in linea, caminetti estrusi e bordati.

La serie 200 di cui fa parte è realizzata in resistente alpacca argentata  e offre un’intonazione stabile e superiore ad altri modelli.

YAMAHA YFL-222 FLAUTO TRAVERSO DA STUDIO ARGENTATO SENZA MI SNODATO YFL222

Acquista su Amazon.it

 

Ottimo rapporto qualità prezzo

Altro flauto traverso che ci sentiamo sicuramente di consigliare è lo Jupiter. Questo é uno strumento di ottima qualità che abbiamo avuto modo di testare più volte e che sempre ha soddisfatto le nostre aspettative ed ha il vantaggio di avere costi più contenuti dei precedenti.

I due modelli che vogliamo proporvi che abbiamo scelto tra tutti quelli provati sono i seguenti:

Acquista su Amazon.it

 

Porta-flauto

Il flauto solitamente viene fornito di custodia rigida, per poterlo trasportare al meglio e proteggerlo dagli urti, i professionisti scelgono sempre un buon porta flauto.  In commercio vi sono decine di modelli ma per esperienza, i migliori sono quelli che possiedono diverse caratteristiche:

  1. Essere impermeabili
  2. Avere la possibilità di portare le parti arrotolate
  3. Moschettoni resistenti
  4. Poter essere facilmente portato sulle spalle

Ecco ottime scelte a diversi prezzi; state bene attenti che molti articoli possiedono codici simili, qui sotto trovate quelli corretti:

 

Consigli finali

Fate un bel respiro (e di respiri ve ne serviranno davvero tanti!) e godetevi la vista dello strumento che c’è al suo interno.
Potete godervi attimi di adorazione interminabili perchè vi aspettano anche attimi di odio puro!
Noi de L’armonico stiamo scherzando però non crediate che studiare uno strumento sia semplice e che i risultati siano immediati. Ci vuole costanza, studio, pazienza e tanta voglia di riuscire a far sempre meglio.

Talvolta avrete i nervi a fior di pelle, abbiamo qualche trucco anche per questo

Ogni musicista ha dedicato e dedica continuamente tempo allo studio e alla pratica. Quindi: che voi vogliate diventare un professionista o un semplice amatore ricordate che la qualità dei risultati dipenderà dalla vostra costanza nello studio e nell’impegno.
Questa è la sola formula magica!  Nel prossimo articolo vi sveleremo passo passo come si affronta  lo strumento.
Ma lo sapete che il flauto traverso è anche uno degli strumenti che fanno parte dell’organico di un’orchestra? E sapete che un’orchestra ha bisogno di un direttore.

Iscriviti al nostro sito e vieni a trovarci anche su Instagram dove troverai la canzone del giorno e su Facebook in cui troverai commenti, idee e molto altro!

 

Facci sapere qui sotto come sta andando qui sotto!